avviso ai visitatori

INVECE DI RUBARE LE MIE FOTO, FATENE DELLE VOSTRE. LADRI!

CONTINUA LA RAZZÌA DELLE MIE FOTO. SIETE INCIVILI E LADRI. BELLA FORZA CAMPARE SUL LAVORO DEGLI ALTRI.

italian cooking

lunedì 29 dicembre 2008

Torta crema e pistacchi





Ingredienti: per la torta, 6 uova intere, 150gr di zucchero, 120gr di farina 00 e 30gr di cacao amaro. Per la crema interna, 6 tuorli, 1/2 lt di latte intero, una busta di vanillina, 70gr di farina 00, 200 gr di zucchero, la scorza di un limone prelevata col pelapatate. Per la crema di pistacchio in superficie, crema di pistacchio di Bronte (in barattolo), gocce di cioccolato, polvere di pistacchio. Per la bagna, marsala e acqua in parti uguali e zucchero a velo q.b.
Procedimento: si prepara la torta, che è un pan di spagna al cioccolato, sbattendo (con frusta elettrica) prima le uova con lo zucchero, molto lungamente. Quindi si aggiunge la farina mescolata al cacao e setacciata. Si aggiunge poco alla volta, mescolando dal basso verso l'alto, con un movimento ad "S". Questo per non smontare le uova. Si prepara uno stampo per formare la torta (o con carta forno o con burro e farina) e si inforna a forno (statico) preriscaldato a 180° per 30 minuti, senza aprire lo sportello. Trascorso questo tempo, si fa intiepidire la torta (affinchè perda umidità) e poi si "sforma", staccandola anche dalla base. Quando diventa perfettamente fredda si può tagliare e farcire.
La crema si prepara nel seguente modo: si sbattono a lungo i tuorli con lo zucchero e nel frattempo si mette a bollire il latte con la vanillina e la buccia di limone. Poi si filtra il latte e si versa, poco alla volta, nelle uova sbattute, alternandolo con la farina setacciata. Si sbatte il tutto e poi si versa di nuovo in un pentolino, a fuoco minimo, per cuocere. Si deve sempre mescolare la crema in cottura e la medesima sarà pronta quando sarà sufficientemente soda (da considerare che con il raffreddamento si addensa ancor più). A cottura ultimata, si trasferisce la crema dentro una scodella di ceramica o vetro e la si copre con della pellicola "a contatto" (per evitare che si formi la crosticina in superficie).
Si può, nel frattempo, bagnare il pandispagna: preparare la bagna e disporre il disco inferiore della torta sul vassoio definitivo. Bagnare il disco con il liquido facendo attenzione che non esuberi creando liquido di risulta. La bagna è sufficiente quando, toccando la torta con un dito, rimane una fossetta ma non si sbriciola.
Nel frattempo si è raffreddata la crema e si può procedere alla farcitura: dopo aver spalmato tutta la crema sul disco di torta bagnato, versare anche qualche goccia di cioccolato. Ricoprire con il secondo disco di pan di spagna e poi bagnare anche quest'ultimo, con l'aiuto di un pennello, perchè la crosta di superficie impiega più tempo a bagnarsi e potrebbe far scivolare il liquido verso i laterali, creando liquido di risulta. Quando anche il secondo disco sarà bagnato a sufficienza (sempre meno, comunque, rispetto al disco inferiore), si può spalmare la crema di pistacchio, poi si può spolverare con la polvere e versare, infine, le gocce di cioccolato. Lasciare la torta in posa, per qualche ora, a temperatura ambiente. In inverno si può conservare a temperatura ambiente (perchè in frigo tenderà a compattarsi).

La torta si presenta umida e squisita.

1 commento:

UIFPW08 ha detto...

Auguri Miriam che la felicità sia sempre con te
Buon Anno 2009
Maurizio