avviso ai visitatori

INVECE DI RUBARE LE MIE FOTO, FATENE DELLE VOSTRE. LADRI!

CONTINUA LA RAZZÌA DELLE MIE FOTO. SIETE INCIVILI E LADRI. BELLA FORZA CAMPARE SUL LAVORO DEGLI ALTRI.

italian cooking

venerdì 22 novembre 2013

Crostata di mele e marmellata



Ingredienti: frolla n° 1 - 500 gr di farina doppio 0, 2 uova intere più due tuorli, mezza bustina di lievito per dolci, un cucchiaino di estratto di vaniglia, 250 gr di burro freddo, un pizzico di sale, 200 gr di zucchero a velo. Frolla n°2 - 250 gr di farina doppio 0, 2 uova, un cucchiaino di estratto di vaniglia, 100di gr di burro, un pizzico di sale 100 gr di zucchero semolato. Marmellata di albicocche 400 gr, acqua 50 gr circa, mele q.b., calvados o altro liquore una tazzina circa, 100 gr di zucchero di canna, succo di limone qb..
Procedimento: preriscaldare il forno a 180°.  Tagliare le mele a fette un po' spesse e spruzzarle con poco limone. Versare lo zucchero di canna in una padella , farlo caramellare leggermente e immergervi le mele. Spruzzare con il liquore, far evaporare e mettere a raffreddare. Impastare gli ingredienti della frolla n°1 e foderare uno stampo rettangolare (io ho usato uno stampo da 25x37). Porre in frigo. Sciogliere la marmellata con l'acqua in un pentolino, a fuoco dolce. Versare la marmellata sulla frolla tenendone da parte una tazzina circa. Disporre sopra la marmellata le fettine di mela. Porre in frigo a raffreddare. Preparare la frolla n°2. Stendere la frolla e tagliarla a strisce. Disporre le strisce sulla crostata per formare la classica griglia. Infornare statico a 180° per 40' circa (per una torta con queste dosi), ma non dovrà essere a cottura completa. Sfornare, spennellare la griglia della crostata con la marmellata rimanente e spolverizzare con zucchero di canna. Infornare nuovamente fino al raggiungimento di una colorazione ambrata. Sfornare e lasciare raffreddare perfettamente prima di togliere la torta dalla teglia. Servire fredda.

giovedì 21 novembre 2013

Lemon squares, un tipico dolce inglese, semplicemente delizioso!



Per la frolla:  226 gr. di burro ammorbidito a temperatura ambiente, 60 gr di zucchero a velo, 260 gr di farina doppio 0, un pizzico di sale. Per la crema: 400 gr di zucchero semolato bianco, 4 uova, 120 gr di succo di limone, la scorza grattugiata di 4 limoni, 50 gr di farina doppio 0.
Procedimento: preriscaldare il forno statico a 180°. Imburrare e infarinare una teglia rettangolare o quadrata.
Per la frolla: versare nella planetaria il burro morbido e lo zucchero (in mancanza di planetaria si può usare comodamente uno sbattitore elettrico). Montare il burro fino a farlo diventare una crema. Aggiungere la farina (setacciata) miscelata al sale. Continuare a sbattere fino ad ottenere una pasta ben miscelata. Questa è quella che si chiama “frolla montata”, una frolla che difficilmente si può trattare con le mani, per via della sua morbidezza.  Prelevare, quindi, la frolla con l’aiuto di una spatola e versarla sulla teglia, schiacciando bene per livellarla. Questa sarà la base dei nostri lemon squares. Infornare e cuocere a 180° per circa  30’ o comunque fino a che il colorito non diventa dorato. Nel frattempo, preparare la crema: versare nella planetaria le uova con lo zucchero e montare fino a renderli spumosi. Aggiungere il succo di limone e continuare a montare, infine unire la farina setacciata e mescolata alla scorza di limone. Continuare a sbattere finchè non risulti ben liscia.

 Sfornare la base di frolla, versarci sopra la crema e infornare nuovamente a 180° per altri 25’ o comunque finchè la crema non appaia ben dorata. Sfornare e lasciare raffreddare perfettamente. La frolla è molto fragile da calda, quindi sconsiglio di toccare il dolce. Una volta freddo si può tagliare a quadrotti e posizionare su un piatto da portata. Servire spolverizzato con zucchero a velo. Si gusta da freddo. Si conserva in frigorifero per circa 3 giorni. Molto gradito a chi ama il gusto agro del limone. Perfetto da servire con il thé, sconsigliato con il caffè.

giovedì 14 novembre 2013

estratto di vaniglia home made


Ingredienti: 60 gr di baccelli di vaniglia lucidi e polposi, 500 ml di vodka liscia di buona marca con il 40% di alcool.
Procedimento: versare la vodka nella bottiglia che farà da contenitore all'estratto. Con un coltellino affilato incidere i baccelli nel senso della lunghezza. Prelevarne la polpa e versarla nella bottiglia (che sia di misura adeguata). Aggiungere anche le bacche svuotate e tagliate in due o più pezzi nel senso della larghezza. Tappare la bottiglia e agitare vigorosamente. Se la bottiglia è di vetro chiaro sarà necessario ricoprirla con della carta alluminio, per evitare che prenda luce. Riporla in un luogo buio e fresco. Agitarla di quando in quando. Lasciare in posa per 6 mesi. Filtrare ed usare.

mercoledì 6 novembre 2013

Panettoncino ripieno di gelato, un dessert in 3 minuti!



Ingredienti: un panettoncino, gelato ai gusti vari (3 gusti) circa 200 gr, sciroppo di frutta (ananas o pesca) q.b., rum q.b.
Procedimento: con un coltellino asportare la calottina inferiore del panettoncino, cioè un cerchietto di carta rigata che normalmente segna il fondo. Mettere da parte questa calottina. In una ciotola raccogliere tutta la "mollica" del panettoncino che verrà asportata con un cucchiaino. Durante questa operazione si raccomanda di non intaccare la superficie, se ciò dovesse accadere provvedere ad applicare una "toppa" con la mollica stessa. Preparare una bagna con lo sciroppo e il rum e bagnare l'interno del panettone, avendo cura di non inumidirlo esageratamente. Bagnare anche la mollica raccolta nella ciotola e spruzzare la calottina. Ammorbidire il gelato a temperatura ambiente. Versare il gelato all'interno del panettoncino,  alternando ogni strato con un po' di mollica bagnata. Terminare inserendo "il tappo", cioè la calottina. Avvolgere accuratamente il panettoncino nell'alluminio e mettere in congelatore per almeno due ore. Per servire è necessario tagliare il prodotto da congelato.

martedì 5 novembre 2013

Panini alle olive con lievito madre di risulta, buonissimi!




Ingredienti: un pezzetto di lievito madre, circa 100 gr, non rinfrescato e non attivato. Acqua qb, un cucchiaino di zucchero, un cucchiaino di miele, sale qb, farina di semola rimacinata qb. Impastato alle ore 9, puntato per un'ora e poi fatto lievitare a t.a. in forma di palline dentro al forno spento con la lucina accesa fino alle ore 17,30. Spennellato con olio d'oliva e Infornato a forno statico a 270°.