avviso ai visitatori

INVECE DI RUBARE LE MIE FOTO, FATENE DELLE VOSTRE. LADRI!

CONTINUA LA RAZZÌA DELLE MIE FOTO. SIETE INCIVILI E LADRI. BELLA FORZA CAMPARE SUL LAVORO DEGLI ALTRI.

italian cooking

domenica 11 gennaio 2009

Pizza senza impasto a lievitazione lenta

Questa tecnica ci permette di sfornare una pizza MOLTO LEGGERA E ALVEOLATA, grazie alla quasi totale assenza di lievito e di manipolazione.



LA RICETTA!
Oggi vi insegno il metodo per una pizza fantastica! Provare per credere...
Ingredienti per l'impasto: 1 kg di farina O, sale q.b., acqua q.b., 1 gr di lievito (uno solo).
Per la farcia della pizza messinese: insalata riccia, pomodori da insalata, acciughe, formaggio tipo tuma, pepe e sale, olio extrav (un “giro”). Tutti questi ingredienti sono a piacere, le acciughe sono a pezzetti e si dispongono dividendo la pizza idealmente in quarti (di modo che ciascuna fetta contenga almeno un paio di pezzetti di acciuga). Il formaggio si aggiunge sul finire della cottura.
Per la farcia della pizza ai formaggi: si usa qualsiasi formaggio, ma è consigliabile usare anche il gorgonzola, che conferisce una nota particolare. I formaggi si posizionano da subito e si aggiunge un po' di pepe, un filo sottilissimo di olio e se piace anche un po' di origano .
Procedimento:
h.20,30-  dentro ad una ciotola grande ho mescolato leggermente, con una forchetta e senza troppa attenzione, gli ingredienti per formare l'impasto. Poi ho coperto con pellicola il bordo della ciotola e l'ho messa dentro al forno spento.
L'indomani mattina - dopo 13 ore ho ripreso l'impasto, l'ho leggermente infarinato e manipolato pochissimo sul piano di lavoro, quindi l'ho messo a riposo nuovamente.
Dopo un paio d'ore -  ho suddiviso l'impasto dentro teglie precedentemente oleate.
Dopo un altro paio d'ore -  ho condito le pizze a piacere ( pizza messinese, pizza ai formaggi, pizza margherita ) e ho rimesso a lievitare.
 A ridosso del pranzo -  ho acceso il forno al massimo ed ho cotto le pizze, controllando spesso la cottura del fondo.








Per consumare le pizze in serata, piuttosto che a pranzo, è sufficiente posticipare l'orario di inizio al più tardi possibile (per esempio le 24), in modo da fare la seconda lievitazione alle 13 e via di seguito...

1 commento:

Apple ha detto...

Wow! Everything look so good and delicious!!