avviso ai visitatori

INVECE DI RUBARE LE MIE FOTO, FATENE DELLE VOSTRE. LADRI!

CONTINUA LA RAZZÌA DELLE MIE FOTO. SIETE INCIVILI E LADRI. BELLA FORZA CAMPARE SUL LAVORO DEGLI ALTRI.

italian cooking

giovedì 26 febbraio 2009

Lentamente muore



Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

NON E' DI NERUDA MA DI Martha Medeiros, giornalista e scrittrice brasiliana nata nel 1961

10 commenti:

tatesal ha detto...

You wrote very good..

Anonimo ha detto...

adoro neruda....
Saprai che non t'amo e che t'amo
perché la vita è in due maniere,
la parola è un'ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.
Io t'amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l'infinito,
per non cessare d'amarti mai:
per questo non t'amo ancora.
T'amo e non t'amo come se avessi
nelle mie mani le chiavi della gioia
e un incerto destino sventurato.
Il mio amore ha due vite per amarti.
Per questo t'amo quando non t'amo
e per questo t'amo quando t'amo.

bedduzza tua

miriam ha detto...

Bedda, lo stra-adoro pure io! Soprattutto la poesia che hai menzionato.

e. ha detto...

NON é NERUDA!!!!!
Girava in rete ma è una bufala...E' bella, sì, ma non è di Neruda neanche un po'.

tatesal ha detto...

My name is Tülin ATEŞAL.I'm from Turkey in Erzincan.I have got three childen.I'm 38 years old.

miriam ha detto...

Ma daiiiiiii, mi crolla un mito! Non ci posso credere...

e. ha detto...

Però sono stata un po' qui a guardarmi le ricette e te lo giuro che per una qualsiasi delle cose che ci sono qui potrei spergiurare che è Neruda fino alla morte...

Ma si può sapere qualcosa di più del patè di tonno? Ha un'aria deliziosissima...

miriam ha detto...

Ma dai! Sei troppo simpatica!
Cerco la ricetta del patè e te la invio. Dammi un po' di tempo

miriam ha detto...

Ciao e. grazie alla tua segnalazione ho potuto chiarire questa cosa importante. Grazie veramente.

e. ha detto...

Figurati...!
Mi ci passo le mattinate a sbavare davanti alle tue foto.
La torta gialla della festa della donna è da infarto :-D